La collection di Louise de Testa e l'ispirazione degli anni 30

Ispirato alle immagini iconiche del fotografo francese Lartigue della tennista Suzanne Lenglen negli anni '30

28/01/2019 14:42
Description
 
Gallery
 
Video
 
Comments
 
Contacts
 

Run the Sun collection di Louise de Testa è come una pigra domenica con gli amici al campo da tennis, quando il sole comincia a svanire ei giocatori vogliono solo godersi le ultime luci del sole. Ispirato alle immagini iconiche del fotografo francese Lartigue della tennista Suzanne Lenglen negli anni '30; Run the Sun è realizzato in Francia con un eco-design e sotto il leitmotiv della ricerca di un comfort elegante quotidiano.

https://pin.it/mn4vnpnrqczmaq

A tre anni di età, il marchio parigino Louise de Testa ha avuto un viaggio eccezionale. Lo scorso gennaio è stata ad Hong Kong per il finale degli EcoChic Design Awards 2013, dove ha incontrato "l'incredibile Orsola de Castro", uno dei giudici degli EcoChic Design Awards e che sta anche curando Estethica, la talent room emergente sostenibile di Somerset House a Londra. Quindi, ha poi raggiunto Estethica per "aver trovato una grande famiglia di designer sostenibili".

Dopo la collezione, Run the Sun ritorna con l'estetica sportiva così rappresentativa del marchio. "Ci sono due ragioni, la prima è che lo sportswear è il settore della moda che diffonde i tessuti e le tecniche più innovative. È una porta all'innovazione aperta nella mia infanzia quando stavo leggendo centinaia di libri di fantascienza. La seconda ragione è che mi piace che gli abiti siano efficienti e utili, che trasmettano alla funzionalità ", spiega.

Tuttavia, insiste nel dire che la svolta è riuscire a disegnare abiti innovativi "che non sembrano design di abbigliamento sportivo". Soprattutto per questa collezione, sembra il suo gusto per il classicismo e la tradizione prende il sopravvento. "Sulle immagini [Suzan Lenglen] è così intelligente e così dinamico, che salta e fa le spaccature sul campo. Era un momento in cui l'eleganza era ovunque, e l'idea della collezione era di mantenere questo e aggiungere tessuti innovativi ". In realtà, se dovesse definire la collezione in una parola, Lenglen sarebbe quella giusta.

Run the Sun mostra un'interessante mescolanza tra la "tecnica della tarsia", esportata dalla tradizione della lavorazione del mobile in legno, e quella che De Testa chiama "intarsio tessile", un modo sostenibile per riciclare i rifiuti e contribuire ai modelli di rifiuti zero. "Quando usiamo modelli classici, vengono generati rifiuti. Invece di sbarazzarci di loro, usiamo anche i pezzi più piccoli per disegnare motivi geometrici che sono intarsiati nei vestiti ", dice.

Con tante scintille di colore bianco e neon per rappresentare la ricerca del sole, Run the Sun sperimenta con molti tessuti innovativi come le fibre riciclate, "un campo di gioco meraviglioso da sperimentare", per offrire una collezione pulita per le donne di città che hanno una vita attiva e hanno bisogno vestiti comodi ed eleganti in tutte le occasioni. "Dal loro giro in bicicletta, indossando il nostro trench-coat riflettente, ad un incontro o un drink in un elegante abito a rete tridimensionale".

Oltre al suo marchio, questa stilista francese continua a insegnare fashion design all'Atelier Chardon Savard, a disegnare le nuove divise di Holland & Barret oa lavorare su una linea di accessori speciali con un artigiano di Kyoto. Sembra che il sole non sia mai giù per lei.