Riviste di moda: GLAMOUR, Katiti Kironde e lo scandalo per la copertina

Katiti Kironde fu la prima donna di colore, appunto, ad apparire sulla copertina di una rivista, la sua immagine così solare è diventato uno dei simboli dell'integrazione razziale.

EDICOLA VINTAGE
01/03/2019 15:00
Descrizione
 
Gallery
 
Video
 
Commenti
 
Contatti
 

Nell'articolo "Le più note Riviste di moda tra Storia e Scandali" vi avevo già parlato di una copertina della rivista Glamour che nel '68 aveva suscitato scalpore tra i lettori e non solo, si tratta della copertina che ritraeva Katiti Kironde, una giovane ragazza fu la prima donna di colore, ad apparire sulla copertina di una rivista. 
L'immagine di Kironde così solare è diventato uno dei simboli dell'integrazione razziale.

_____________________

Fonte Web.

Ma come mai Katiti Kironde è finita proprio sulla copertina di Glamour?

Katiti Kironde, figlia di Apollo Kironde, diplomatico dell'Uganda, studiava ad Harvard ed è finita sulla copertina della rivista Glamour perché la ragazza, all'epoca 18enne, aveva vinto il contest “Glamour’s top 10 Best Dressed College Girls”, come parte della vittoria, la ragazza aveva la possibilità di apparire nel numero di agosto del Glamour College

Dopo essersi diplomata ad Harvard Katiti Kironde ha deciso di affermarsi nel settore della moda, lanciando anche la sua linea di abbigliamento, concentrata principalmente sulla creazione di camicie bianche, e la camicia bianca che indossa Kironde sulla copertina di Glamour è stata proprio realizzata da lei.

__________________

Fonte Web.

Katiti Kironde è riuscita ad avere successo nel settore dell'abbigliamento, ma i primi anni sono stati alquanto complicati e attribuisce il suo successo agli insegnamenti ed alla forza che le ha trasmesso il padre, aiutandola a superare i momenti più complicati.

Nel 2010 Katiti Kironde ha tenuto un seminario proprio ad Harvard, "Intro To Fashion".


Ma perché suscitò così tanto scalpore?

Purtroppo il razzismo è ancora oggi un problema, figuriamoci nel 1968, per il mondo della moda Katiti Kironde apparteneva ad una bellezza diversa e non quella che il pubblico e l'industria della moda era solita vedere, quindi il fatto di trovare su una rivista, di moda per giunta, una donna di colore fece storia e notizia in quegli anni dove il mondo, soprattutto quello della moda, era per i "bianchi".

La copertina dell'agosto del '68 di Glamour, non è soltanto una delle copertine più ricordate della rivista, ma in qualche modo è riuscita a fare la storia. 
Il numero che vede in prima pagina Katiti Kironde, è stato e lo è ancora oggi il più venduto della rivista Glamour.